sabato 27 giugno 2009

Balle spaziali. Luna abitata ed asteroidi ad un palmo dal naso

Da quando bazzico maggiormente il mondo dell'informazione via web, non ho potuto fare a meno di notare le enormi panzane che vengono pubblicate da alcuni giornalisti, specialmente in settori scientifici.
Volendo mettere da parte le segnalazioni di UFO con tanto di foto (alcune rivelatesi ampiamente fasulle), parliamo di qualcosa di più noto e meno alieno: Luna, Marte, asteroidi e così via.

Il 14 giugno l'agenzia ADNKronos trattava della sonda giapponese Kaguya inviata verso la Luna per mapparne la superficie e che a fine missione è stata fatta precipitare sul nostro satellite. L'articolo dice che "il veicolo da tre tonnellate si è schiantato in un'area disabitata". E meno male aggiungo, non vorremo mica indispettire gli abitanti lunari gettandovi sopra la nostra spazzatura spaziale.
Spero vivamente che l'articolista creda che la sonda si sia schiantata sulla Terra. In tal caso si tratterebbe di non meno grave ignoranza, piuttosto che voli di fantasia, visto che la sonda si è schiantata sulla Luna con tanto di bagliore visibile da telescopio.
In una prima versione dell'articolo, si sosteneva che la sonda ha cambiato la toponomastica lunare, che è come dire che ha cambiato i nomi dei crateri e dei monti. In realtà, come è stato giustamente corretto, la sonda ha riscritto la topografia del luogo grazie a sensori avanzati che hanno consentito rilievi dettagliatissimi. Un buon vocabolario come prossimo regalo di Natale non sarebbe male.

Sempre ADNKronos il 22 giugno ci informa che a settembre un asteroide sfiorerà la Terra a 67 milioni di chilometri dalla Terra. Uhm, impressionante. Peccato che questa sia circa la stessa distanza media Terra-Marte (che tanto vicino non è) e ben superiore a quella Terra-Venere che è 45 milioni di chilometri.
Se questo asteroide ci 'sfiora', Venere che ci fa da migliaia di anni? La barba?
Inoltre tale asteroide sarebbe lo stesso che estinse i dinosauri ... eh? Scusate, ma che ha fatto, è rimbalzato sulla Terra per poi ritornare? E vi è rimasto qualche triceratopo incastrato sulla superficie per dire che è lo stesso?

A sto punto voi penserete "ok ok, abbiamo capito, ADNKronos non è affidabile". Peccato che la stessa notizia (con un mirabile copia-incolla) sia apparsa prima su Rai News 24. Segno di un modus operandi, ossia "spariamo vaccate che fanno notizia, tanto chi se ne frega anche se ci chiamiamo RAI"

Tiscali News pubblica un favoloso articolo dal titolo "La Nasa dichiara guerra alla Luna: c'è chi teme un contrattacco alieno". Ok, potete smettere di ridere.
La fonte è il sito web The Examiner, esempio del cosiddetto "giornalismo partecipativo", dove gli autori degli articoli non sono giornalisti, ma gente comune come me e voi. L'autore ha partorito altre perle come i legami tra cerchi nel grano e fine del mondo e un articolo intitolato "Fino ad un miliardo di esseri umani viene rapito dagli extraterrestri iperdimensionali e gli umani sono in uno stato di dissonanza cognitiva". Controllare meglio le fonti? No, ok no.

Assisto con enorme rammarico al declino di certo giornalismo che pubblica presunte notizione senza uno straccio di verifica. E non ci vuole una laurea in astrofisica per controllare che certi numeri sono completamente sballati. Spararla grossa per fare sensazione non è giornalismo, è un numero da circo.
E se questo è il modo di fare per argomenti tutto sommato frivoli, mi chiedo cosa ne sia di cronaca, politica e così via ...



2 commenti:

  1. Sei un grande!
    Meno male che non siamo tutti tonti nella rete!
    Grande per i concetti che esprimi e, complimento non da meno, per come li esprimi.
    Mi sono fatta un paio di grosse risate leggendo l'articolo!
    Viva chi usa il cervello!

    RispondiElimina
  2. Mille grazie, chiunque tu sia ^_^

    RispondiElimina